24
Sat, Oct

TIONE. Le prime conseguenze del decreto emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nella serata di ieri; tra i nuovi regolamenti, lo stop a fiere e congressi.

 

Fa sapere la Polizia Locale delle Giudicarie: la “Fiera del Termen” è stata sospesa - L'Amministrazione del Comune di Tione di Trento valuterà, anche sulla base delle disposizioni nazionali e provinciali, eventuali provvedimenti per la data del 28 ottobre.

 

TIONE. Dopo il successo dell'incontro con Nora Bonora, la biblioteca di Tione propone un secondo appuntamento sul tema dei cambiamenti climatici.

Storie di clima”, infatti, è il secondo incontro in programma, con Roberto Barbierio e Valentina Musmeci, mecroledì 21 ottobre ore 20:30 presso la sala riunioni del comune di Tione.

Come incidono i cambiamenti climatici globali sulla vita delle singole persone? Gli autori provano a rispondere a questa domanda raccogliendo racconti che testimoniano quanto sia necessario cambiare rotta. Dialoga con gli autori Federico Zappini libraio della libreria Due Punti di Trento.

Nel rispetto delle normative COVID, l'incontro è a numero chiuso, massimo 25 iscritti. E' richiesta la prenotazione in biblioteca entro le 18:00.

Fa inoltre sapere la biblioteca: “Stiamo lavorando per il perfezionamento del nuovo programma gestionale ALMA, per cui vi chiediamo di contattarci se avete dubbi in merito alle notifiche mail che partono in automatico per i prestiti scaduti. Vi chiediamo anche di aiutarci aggiornando i dati anagrafici vostri e dei vostri familiari, in particolare con le mail e i numeri telefonici corretti, in modo da poter offrire un servizio migliore”.

 



 

 

TIONE DI TRENTO. Sarà inaugurata domenica 4 ottobre alle ore 17.00 nelle Sale Expo del Centro Studi Judicaria, la Mostra d’Arte dell’illustratore e umorista Paolo Dalponte. Interverranno a presentare l’artista, Graziano Riccadonna pres. del CSJ ed Elisabetta Doniselli. L’orario d’apertura della Mostra, che rimarrà aperta fino a domenica 11 ottobre, sarà dalle 16.00 alle 19.00 tutti i giorni. L’ingresso è libero.

 

Paolo Dalponte, disegnatore, umorista, pittore, usa nei suoi cartoons la tecnica del bianco e nero. La matita è lo strumento più adatto a descrivere i suoi soggetti con acutezza di particolari per rendere il più realisticamente possibile la traduzione della sua idea di umorismo grafico. Le sue immagini derivano dalla cultura surrealista e di questo modo di concepire il messaggio artistico hanno assorbito la forza provocatoria ed il fascino. Agli oggetti accostati in maniera insolita, alle loro metamorfosi interiori, loro infinito gioco di scambio, l'autore affida il compito di innescare il meccanismo del pensiero. La loro logica sfugge spesso al senso comune delle cose. L'assenza del colore porta ad una visione più fredda del soggetto, ad un punto di vista più analitico che emotivo. C'è dunque un'esigenza di comunicazione, ma di una comunicazione "altra", ed in questo scambio, in questo messaggio si crea il "clic" che scatena il dubbio ed il sorriso.

Durante il periodo di chiusura della scuola, causa coronavirus, la nostra attività non si è interrotta. Grazie ad una nuova iniziativa di Polytec, che punta ad avvicinare il mondo della scuola professionale al mondo della robotica, il nostro centro si è dotato di un nuovo robot industriale.

 

Il Cfp Enaip di Tione prepara giovani studenti al mondo del lavoro con diversi percorsi professionali, frutto di 60 anni di esperienza nella formazione con un’attenzione particolare alla vocazione del territorio e del mercato del lavoro. Il Centro è costantemente impegnato nella ricerca di iniziative e progetti che lo pongano in collegamento con le realtà produttive, gli enti e le organizzazioni che operano sul territorio.

 

Dal 2018 è attivo il percorso di qualifica per Operatore Elettromeccanico, figura innovativa rivolta alle nuove tecnologie introdotte dall’industria 4.0 con particolare attenzione alla manifattura additiva, alla stampa 3D, alla meccanica e all’automazione industriale.

 

Il centro offre poi la possibilità di completare il percorso formativo frequentando il IV anno di Tecnico per l’automazione industriale, che consente di svolgere attività nell’ambito del dimensionamento, della programmazione e dell’installazione di sistemi e impianti automatizzati.

 

Per questo motivo, BM Group Polytec si è incaricata di progettare e fornire un’isola robotizzata Comau, che arricchirà il laboratorio elettromeccanico dell’istituto di Tione di Trento. Si tratta di un’isola che occupa oltre 35 mq, delimitata da recinzioni di sicurezza. Il robot, modello SMART-5 NJ4-90-2.2, sarà a disposizione delle classi a partire di settembre. I docenti seguiranno una formazione dedicata, che si aggiungerà agli interventi tecnici del personale BM Group Polytec che si terranno durante l’anno scolastico.

 

BM Group Polytec investe ancora una volta sul territorio, potenziando le attività laboratoriali della scuola e accogliendo numerosi tirocini, al fine di agevolare l’inserimento lavorativo dei giovani che, a due passi da casa, hanno l’opportunità di farsi spazio e fare il loro ingresso in un’azienda innovativa, sempre più proiettata verso l’internazionalizzazione e il futuro.

 

Anna Zoppirolli - Marketing - BM Group Polytec Francesca Rinaldi - Direttore del CFP Enaip di Tione

TIONE DI TRENTO. Stiamo vivendo un periodo – in queste settimane - in cui i contagi sono costantemente in aumento. Il tremendo virus non è per nulla meno aggressivo, anzi pare – a detta delle cronache quotidiane – che si sia una nuova ondata. Per questo motivo è interessante proporre alla vostra attenzione che cosa è riuscita a fare un’OSS dell’ospedale di Tione.

 

Questa guerra sta creando un caos dentro e fuori di noi, ha spezzato le abitudini e gli affetti, ha stravolto le nostre vite!” Questa drammatica riflessione è una delle tante che ha scritto Luana Volpi - un’OSS che lavora all’ospedale di Tione – e che in piena Pandemia ha voluto fissare le sue impressioni giornaliere durante il servizio nei reparti Covid Unit della Chirurgia e della Medicina. Con capillare e peculiare spirito di osservazione Luana ha affrontato il suo servizio documentando giorno dopo giorno ciò che stava accadendo nei mesi ‘caldi’ della Pandemia. Una testimonianza di chi in quelle giornate drammatiche seguiva in prima linea gli eventi drammatici e talvolta laceranti di quelle ore di lavoro, con i pazienti Covid in terapia intensiva.

 

Tutte le sue osservazioni sono diventate un libro pubblicato nel maggio scorso e messo in vendita nelle edicole tionesi. Ebbene il libro è stato stampato in un numero di copie pari a 200, che in poco tempo sono andate a ruba. La seconda ristampa è stata di 300 copie e il ricavato dalle vendite è stato utilizzato per l’acquisto di materiale utile ai reparti ospedalieri. Eccone un elenco dei primi presidi acquistati: due cuscini per shampoo pazienti allettati, un carrello colazioni con contenitori porta fette/zucchero/biscotti/pane, una cintura perineale di contenzione da sedia o carrozzina, un rasoio elettrico lavabile e due cuscini a cuneo per decubito. Il libro è acquistabile nelle edicole tionesi.

 

Il diario è nato proprio come valvola di sfogo – ci spiega Luana - la copertina principale è un disegno fatto da me in una giornata di riposo dal reparto covid, gli occhi, così importanti e la lacrima che riflette lo stato d'animo dell'inizio del coronavirus in reparto, mentre nella 4a di copertina c'è la mia foto bardata ma sorridente con una frase che rispecchia il vissuto, ma anche la voglia di farcela e soprattutto di sperare”.

 

 

 

 

 

Parliamo dell'incontro di presentazione di "Laudato si'", l'enciclica sulla cura della casa comune, con Nora Bonora, psicologa e psicoterapeuta diplomata in ecologia integrale presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. Un'occasione per parlare della responsabilità di ognuno di noi di lasciare un mondo migliore di quello che abbiamo trovato.

Appuntamento giovedì 15 ottobre ore 20:30 presso la Sala delle Sette Pievi della Comunità delle Giudicarie


 

“Non abbiate paura, abbiamo delle regole da seguire e credo che tutto quello che stiamo facendo ci aiuterà a contrastare il ritorno del Covid, per lo meno per come lo abbiamo vissuto nei mesi scorsi. Vorrei, invece, esortarvi a riflettere su quanto sia importante questo periodo della vostra vita, che non tornerà indietro, nel quale avete l’occasione di investire su voi stessi”. Così l’assessore provinciale agli enti locali che questa mattina è intervenuto, per il primo giorno di scuola, all’UPT di Tione, paese di cui è stato sindaco. “C’è enorme bisogno di professionalità come quelle che potrete apprendere in questa scuola e quindi ricordatevi che siete qui per costruire il vostro futuro". 

La sede dell’UPT – Università Popolare Trentina – è una realtà ormai consolidata nel panorama scolastico delle Giudicarie. Offre ai propri studenti i seguenti percorsi: Operatore ai Servizi di Impresa, Operatore ai Servizi di Vendita, i corsi quadriennali Tecnico dei Servizi d'Impresa e Tecnico Commerciale delle Vendite. La novità per il corrente anno scolastico è il V anno Capes, Corso per la Maturità Professionale. Altra novità è rappresentata dal cambio di direzione, con il professor Paolo Zanlucchi che ha assunto l’incarico dopo l’esperienze a Rovereto e a Trento. L’obiettivo dichiarato è quello di approfondire ed implementare sempre più i rapporti fra scuola e imprese del territorio e non solo, nell’ottica di una sempre maggior professionalizzazione dei percorsi per offrire al mondo del lavoro professionisti preparati. Fondamentale, mai come in questo periodo, - è stato detto durante l’inaugurazione - sarà rinsaldare quel patto educativo fra scuola e famiglia, lavorando per il bene dei ragazzi attraverso un gioco di squadra che possa vedere protagonista attiva anche la famiglia. L'anno scolastico è stato inaugurato oggi, oltre che dall'assessore provinciale, anche dal presidente dell’UPT Ivo Tarolli, dal direttore generale Maurizio Cadonna e dal dirigente scolastico Paolo Zanlucchi.

In arrivo ulteriori 80 posti letto Rsa Covid. Adibite interamente a questo scopo le strutture di Volano e Tione.

Saranno 100 in totale i posti letto destinati ad ospitare gli ospiti di altre Rsa che hanno contratto il virus. Ai 20 attualmente disponibili nella struttura di Volano ne verranno aggiunti altri 60, inoltre ulteriori 20 posti letto sono stati individuati nella Rsao di Tione. E’ la decisione assunta oggi dalla Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore alla salute Stefania Segnana che commenta: “Purtroppo stiamo assistendo, soprattutto in questi ultimi giorni, a un aumento progressivo dei contagi, anche in alcune strutture residenziali.

Per questo abbiamo stabilito di aumentare la disponibilità di posto letto dedicati al Covid, aggiungendo ulteriori 80 posti ai 20 che già c’erano a Volano e adibendo interamente le due strutture a questo fine. Accanto ai pazienti Rsa positivi – conclude l’assessore provinciale – i posti letto saranno utilizzati anche per assistere pazienti fragili positivi al virus dimessi dalle strutture ospedaliere o provenienti dal territorio, che richiedono cure temporanee in un contesto protetto”.

La disponibilità di questi posti comporta un finanziamento di circa 550.000 euro, già coperti nell’ambito delle risorse 2020 del bilancio dell’Azienda sanitaria.

CComplessivamente saranno 100 i posti letto Rsa Covid, che verranno quindi distribuiti in 80 posti presso la Rsa di Volano, che sarà interamente adibita a tale funzione, e in 20 posti presso la Rao di Tione.

Cessata la funzione di Rsa Covid, la struttura di Tione verrà convertita in un nucleo di cure intermedie.
Ad entrambe le strutture verrà riconosciuto il finanziamento a partire dalla messa a disposizione della struttura e indipendentemente dall’occupazione del posto.

Il Centro Studi Judicaria con la Comunità delle Giudicarie è lieto di annunciare la presentazione del volume Li fòli dala nona cuntàdi 'ndai filò, in programma sabato 12 settembre, ad ore 20.30 nella sala della Comunità delle Giudicarie a Tione.

Una serata all'insegna di storia e cultura locale, tra miti e racconti relativi al secolo scorso, con la riproposta di stralci degli antichi filò: saranno presenti il Professor Papaleoni, Professor Riccadonna e Elisa Polla.

 

 

 

 

httytyttyty

 TIONE DI TRENTO. L’AVULSS Tione di Trento informa la popolazione delle Giudicarie che è attivo il servizio di trasporto - gratuito - col nuovissimo FIAT Doblò, per i pazienti, i disabili e gli ammalati che necessitano di visite, specialistiche o periodiche, in Centri, Ospedali e Case di Cura della Provincia.

Il direttivo fa presente che per garantire il trasporto è alla ricerca di persone disponibili come AUTISTI: chi fosse disponibile ad assumere questo servizio contatti l’associazione. L’appello è rivolto soprattutto ai GIOVANI PENSIONATI.

 Gli interessati potranno rivolgersi a: AVULSS ODV in via Damiano Chiesa, 9 - 38079 Tione di Trento Cell.: 334.7332495  email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

AVULSS: di cosa si tratta?

 L’AVULSS (Associazione per il Volontariato nelle Unità Locali Socio Sanitarie) è un’associazione – promossa dall’OARI – creata da don Giacomo Luzietti, intuita e istituita sulla scia della “riforma Sanitaria della legge 833/78”, che ha assunto la sua configurazione giuridica nel 1979 a Milano.

 A Tione di Trento è presente dal 1980 come Opera Diocesana di Trento e dal 1984 come nucleo locale. Nel 2004 ha assunto la veste di Associazione Autonoma con propria Personalità Giuridica, Presidente ininterrottamente fino al 2011 è stata Mariagiulia Salvaterra.

 L’Associazione – pur dichiarandosi di “ispirazione Cristiana” - si presenta “libera, autonoma, apartitica, senza scopo di lucro” e, quindi, risulta formata da un Volontariato gratuito, continuativo e organizzato da persone di qualsiasi pensiero e formazione che liberamente e gratuitamente vi aderiscono come Volontari al solo scopo di porsi al servizio dei bisognosi nel settore Socio-Sanitario e di chiunque ne chieda il supporto nell’ambito dei propri territori di competenza, operando sempre e solo con carattere di complementarietà, con tutte le strutture regolarmente, attraverso un servizio di carattere relazionale e complementare.

 

Come partecipare

 A chi desidera aderire alla nostra Associazione come Volontario viene offerta l’opportunità di prepararsi frequentando il Corso Base Socio-Sanitario al fine di riuscire a essere debitamente preparato a quei servizi che sono previsti nei vari settori di intervento. Dare al Volontario una formazione di base per una relazione interpersonale qualificata accanto a chi si trova in situazione di bisogno con approfondimenti in campo psicologico, sanitario e spirituale.

 I Volontari dopo essere entrati a far parte dell’AVULSS continueranno ad essere aggiornati mensilmente con la formazione permanente e i Convegni che l’AVULSS organizza nelle varie località italiane.

 

 Dove è attivo il servizio?

 I nostri settori di competenza – su tutto il territorio Giudicariese – si suddividono in:

 Servizio Ospedaliero, domiciliare, anziani bisognosi, diversamente abili e qualsiasi altra necessità oggettiva che si presenti nell’ambito dei servizi Socio-Sanitari.

 In particolare, come Gruppo di Tione, siamo presenti nell’Ospedale, nelle A.P.S.P. (Case di Riposo), nelle Cooperative Sociali: Incontra (Tione e Larido) nel Centro A.N.F.FA.S di Tione, nel Laboratorio Sociale, nei Centri Diurni di Tione e Villa Rendena, nel Centro di Salute Mentale e a domicilio, collaborando con l’Assistenza Sanitaria al servizio dell’Anziano che vive in casa propria.

 

Maggiori Informazioni

 Chi vuol saperne di più potrà recarsi a Tione di Trento in via Damiano Chiesa, 9 (sopra l’Autostazione 1° P.)

 Il recapito è aperto tutti i mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 11.00 telefono 334.7332495 oppure email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Che cos’è il Progetto del Cuore?

L’AVULSS di Tione aderisce al Progetto del Cuore, che a livello nazionale ha già distribuito oltre 500 mezzi Doblò in comodato gratuito ad altrettante associazioni.

Essere vicini ai più deboli ed erogare servizi adeguati per i cittadini in difficoltà sono esigenze che la Pubblica Amministrazione sente come primarie ma che spesso, pur con l'intervento e la collaborazione delle Associazioni del territorio, è difficile soddisfare. Tali necessità possono essere vagliate, soddisfatte e finanziate tramite il nostro servizio affinché non gravino sul bilancio dell'Ente. Grazie all’esperienza maturata dalle società che sostengono l’iniziativa Progetti del Cuore siamo stati in grado di portare un importante contributo nell’erogazione di servizi di mobilità gratuita a cittadini diversamente abili, con più di 500 mezzi in circolazione dal 2009 ad oggi in centinaia di comuni italiani.

 

 

All’Istituto di istruzione don Guetti a Tione di Trento sono stati installati i primi termo-scanner (nella foto e nelle riprese). La rilevazione della temperatura corporea avviene posizionando il polso a 5 centimetri dallo strumento. Se la temperatura è inferiore ai 37.5° si accendono delle luci verdi, via libera quindi per entrare a scuola.

 

Nel frattempo sono 53 i casi positivi riscontrati ieri dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari: 30 di questi sono collegati direttamente o indirettamente ai focolai del comparto carni; gli altri,come già avvenuto nei giorni scorsi, dipendono invece da rientri da altre regioni o stati o altre casistiche particolari ed isolate.
I ricoveri sono scesi a 6. Ciò è dovuto alla dimissione di un paziente.
Nella giornata di venerdì sono stati eseguiti 1708 tamponi (1007 APSS; 701 FEM). L’Apss fa notare che, su un totale di oltre 150 tamponi già eseguiti per lo screening sui lavoratori agricolo forestali, al momento è emerso 1 solo caso positivo.

 

La situazione del primo focolaio legato all’attività di lavorazione della carne è pertanto la seguente: su circa 140 addetti i contagiati sono 114; le analisi sono pressoché completate e hanno fatto aggiungere, rispetto ai numeri del giorno precedente, altri 6 nuovi casi. Le indagini hanno preso in esame anche l’incidenza del contagio rispetto alle singole mansioni ed è risultata una percentuale molto alta (90%) nelle attività che vanno dalla disossatura alla macellazione al facchinaggio, mentre fra gli autisti il problema è sensibilmente più contenuto (25%).
Come noto, l’indagine è stata estesa anche ai gruppi familiari: fra i conviventi, sono stati riscontrati 16 positivi, fra cui alcuni bambini, tutti asintomatici o sintomi lievissimi. A loro - si tratta di una quarantina di famiglie - è rivolto un servizio della protezione civile e dei servizi sociali, supportato da polizia municipale e forze dell’ordine mirato ad offrire sostegno nella gestione del periodo di isolamento.

 
In una seconda ditta della medesima categoria sono stati rinvenuti 3 soggetti positivi, percentuali molto contenuta a fronte dei 100 tamponi mirati eseguiti tanto che l’Azienda sanitaria confida di poter classificare come scongiurato il rischio che divampasse un secondo focolaio. Per sicurezza tuttavia nei prossimi giorni saranno i eseguiti tamponi anche ad un secondo cerchio di contatti.


Una decina invece i casi positivi emersi da una terza realtà di valle dove è stata effettuata la sanificazione straordinaria dei locali e dei macchinari, che si accompagnerà a delle informative multilingue di educazione sanitaria ed alla igienizzazione degli impianti di climatizzazione. Anche qui prosegue comunque l’azione di “contact tracing”, mentre si è già deciso di ripetere gli screening all’intero comparto.

More Articles ...