25
Sat, Jun

Alex Maestri di Carisolo Campione italiano di Short Track Junior C

Sport
Typography

 

CARISOLO. Alex Maestri di Carisolo – classe 2006 – vince a 15 anni il titolo di Campione Italiano Junior C di Short Track. Il risultato, sudato ed atteso, lo scorso 13 marzo a Bormio.

 

In foto Alex al Trofeo Nicolodi

 

Ai Campianati itaiani di Short Track Junior, Alex ha portato a casa un risultato che ripaga sforzi e sacrifici: oro sia nei 1500 che nei 500 sabato 12 marzo, bronzo nei 1000 domenica 13. La somma delle tre distanze gli ha dato il primo posto overall e quindi titolo di campione italiano 2022.

 

Non è il primo ottimo risultato ottenuto per questo giovane talento nostrano, come non è la prima partecipazione a competizioni di un certo livello: quattro anni fa il titolo di campione regionale ed il secondo posto ai Campionati Italiani Categoria Junior E, l'ottimo posizionamento nelle Star Class - le gare di circuito europeo - prima in Olanda, dove un infortunio all'inguine lo ha tenuto fermo per tre settimane, il ritorno in pista a Bergamo, lo stop di nuovo in Germania dovuto al Covid. Infine lo scorso febbraio l'argento internazionale al Trofeo Nicolodi a Piné, replicando il risultato di due anni fa.

 

Proprio quel Trofeo Nicolodi ci riporta a Madonna di Campiglio, e alla stessa Cecilia Maffei. E ci porta anche a Carisolo, dove i genitori Michele e Sara, insieme alla sorella minore di Alex, da sempre sostengono la sua passione. “Aveva 7 anni – racconta la mamma – quando ha indossato i pattini per la prima volta al Palaghiaccio di Pinzolo. E pensare che all'inizio gli avevamo suggerito di provare con lo sci!”

 

A 13 anni Alex ha scelto di trasferirsi a Bormio per praticare lo sport a livello amatoriale. Ambiente nuovo e distacco dalla famiglia, le difficoltà nel saper conciliare scuola e allenamenti, l'ultimo infortunio. Il risultato di qualche weekend fa ripaga indubbiamente molte fatiche e dà la carica per continuare in questa direzione.

 

Abbiamo appoggiato il suo volere – racconta la mamma – sai, non è facile quando arriva tuo figlio e ti dice di voler andar via di casa per seguire la passione dello sport. Ma è stata la cosa giusta. Lì ha trovato un team ed un clima che lo hanno fatto crescere. Ora avanti, come sempre a testa bassa e con grande impegno”.

 

In foto Alex ai Campionati italiani di Short Track - Bormio