24
Sat, Oct

Nel Comune di Sella Giudicarie riconfermato il Sindaco uscente Franco Bazzoli che grazie ai 1228 voti presi insieme alla lista Costruire Comunità non ha avuto problemi a superare Ivan Bazzoli fermo a 727 voti. Pioggia di preferenze per Valerio Bonazza il più votato con 238 voti personali.

COSTRUIRE COMUNITA'

Candidato Voti

BONAZZA VALERIO 238

MUSSI LUCA 177

VALENTI MASSIMO 152

MOLINARI SUSAN 136

AMISTADI ANDREA 124

BIANCHI LUIGI BRUNO 120

MAZZOCCHI AMEDEO 110

SALVADORI FRANK 109

ANDREOLI DAVIDE 101

PANDOLFI DAVIDE 96

MAURINA ALESSIA 79

PELLIZZARI GAJA 64

BONENTI ILARIA 62

MOLINARI KATIA 59

GHEZZI PIERO 44

 

FUTURO INSIEME

BONENTI GIUSEPPE 157

BONAZZA SANDRO 150

RUBINELLI WALTER 102

MUSSI FRANCESCA 98

BAZZOLI ILARIO 96

BONAZZA ILLARI 85

GIOVANNINI ADRIANO 62

FRANK SILVANA 59

ROSSI NICOLA 51

MUSSI ANNA LINDA 50

SALVADORI SERGIO 49

FACCHINI MARCO 34

BONENTI CORRADO (Cochi) 32

BAZZOLI ALESSANDRO (Sandrin) 29

OLIVIERI ELENOIRE 25

 

SELLA GIUDICARIE. “Gli esemplari erano nella maggior parte ben strutturati, con ottime caratteristiche morfologiche per la produzione di latte, buona funzionalità negli arti: tutti elementi che fanno solitamente ben sperare per le generazioni discendenti e che evidenziano, allo stesso tempo, anche la serietà e il buon lavoro degli allevatori e tecnici che seguono il comparto.” - così ha rilevato Alcide Patelli, esperto nazionale di razza bruna, ieri selezionatore a Roncone in occasione della 22° rassegna bovina. Un'ottima constatazione, che sottolinea come la situazione del patrimonio bovino nell'ambito dell'Unione allevatori del Chiese sia ulteriormente migliorata rispetto a qualche anno fa.

 

A condividere le considerazioni di Patelli sia il presidente che il direttore della Federazione provinciale degli allevatori di Via delle Bettine di Trento, Mauro Fezzi e Massimo Gentili. “Una volta – dice Fezzi - le rassegne zootecniche settembrine erano più impostate sul mercato rispetto ad oggi. Inoltre, gli stessi allevatori palesavano una certa emarginazione, ora largamente superata e sostituita da orgoglio e tanta professionalità nel fare azienda”.

 

Dario Tanietto, esperto di razza Rendena, è di origini venete ma vive a Bolzano. Ulteriormente ha ribadito come “ negli ultimi anni la qualità nella morfologia degli animali in questione è notevolmente cresciuta ”.

 

Le premiate. Nelle classifiche di merito a prevalere tra le brune la bovina Bandera di Adriano Fioroni, tra le frisone Bonbon di Thomas Valenti e tra le rendene Edipo di Claudio Salvadori.

 

A sintetizzare i dati relativi dell'intero patrimonio bovino chiesano è invece il controllore di zona Maurizio Pellizzari: “ Dati alla mano nell'ambito del Chiese, le bovine delle diverse razze sotto controllo si aggirano sui 1200 capi, di cui 770 da latte e le restanti manzette (di cui solo 130 presenti alla mostra)”.

 

A giustificare la forte differenza sicuramente anche gli effetti gravati dal coronavirus; l'epidemia ha creato anche in quest'ambito qualche trambusto. “Anche la Pro Loco di Roncone – fa sapere Astrid Corradi – si è dovuta adeguare; abbiamo allestito nell'ambito dell'area fieristica alcuni punti con erogatori di gel igienizzante e distributori di mascherine”.

 

A rappresentare l'istituzione provinciale, invece, presenti l'ex assessore all'agricoltura Michele Dallapiccola , Mattia Gottardi e Vanessa Masè; per il comune il sindaco Franco Bazzoli e gli assessori Luigi Bianchi e Susan Molinari nonché i consiglieri Armani,Bazzoli, Ferrari e Valenti.


SELLA GIUDICARIE. Tutto organizzato a prova coronavirus: sabato a Roncone si potrà tenere le manifestazioni congiunte Mondo Contadino e il Festival del Formai. Lungo la zona lago confluiranno circa 140 bovine tra razze bruna, frisona, pezzata rossa e rendena .

Si tratta della tradizionale rassegna indetta dalla federazione e unione allevatori del Chiese. Gli animali saranno sottoposti a selezione secondo il giudizio di esperti per la proclamazione delle reginette” - spiegano sia l'esperto provinciale Giovanni Frisanco che il controllore di valle Maurizio Pellizzari.

Si ricorda come un tempo si era soliti far sfilare manze e bovine a settembre, alle Piane di Storo: allora la maggioranza del bestiame in valle si concentrava in quelle zone. Erano i tempi in cui a Storo era attivo il caseificio principale, quando nel periodo dell'alpeggio un certo Antonio Armani su un fuoristrada raccoglieva il latte da più malghe per confluirlo alla sala lavorazione in paese; o ancora quando nella realtà particolare di Condino il prodotto appena munto era trasportato in paese mediante la chilometrica conduttura di lattedotto.

Un tempo lontano, i cui valori sono fatti rivivere con la manifestazione in programma. Fa sapere Cornelia Bazzoli dell'Ufficio turistico: “A Roncone viene proposto anche quest'anno per i più piccoli la competizione conduttori junior: si cimenteranno nel far sfilare vitellini all'interno dei ring. A dare colore alla festa sarà invece nel pomeriggio la gara di sfalci dentro appositi spazi: la competizione vedrà vecchie e nuove generazioni a confronto, alle prese con l’antica tradizione della fienagione. Un'attività importante per valorizzare il rapporto dell’uomo con la propria terra, da sempre fondamentale nella vita contadina”.

Sulla stessa linea d'onda sarà anche la proposta Latte in Festa, con assaggi di pane, burro, marmellata, miele e yogurt; e pure una tazza in omaggio regalo. Nel frattempo esperti casari dimostreranno come si fanno burro e formaggio; a seguire alle 18 assaggi di “formai da mont” con il coinvolgimento di malghe e malgari operanti in estate e in particolare le malghe Avalina, D'Arnò, Lodranega, Stabolfresco e Cengledino.

Molte altre le attività proposte: la mostra di pittura “Che tempo fa?”, le simpatiche “Caprette di Luca”, Passeggiate a cavallo e pony con Equilara. Poi ancora il frizzante coinvolgimento sui social, votando il selfie preferito con il vitellino per eleggere l'immagine vincitrice che diventerà la controcopertina di “Mondo Contadino 2021”.





RONCONE. L'anziano di 92 anni di Lardaro era al volante della sua utilitaria e, dopo aver perso il controllo del mezzo, è sbandato sulla destra contro il guard rail e la recinzione in cemento di un'abitazione.

Le sue condizioni non sembranvao destare preoccupazioni: gli ambulanzieri lo hanno soccorso e trasferito all'ospedale di Tione; l'uomo era di fatto cosciente. Sul posto i Vigili del Fuoco di Roncone, la Polizia Locale del Chiese e la Croce Rossa di Tione.

L'incidente , sul quale sono in corso accertamenti da parte del corpo di polizia locale del Chiese, si è verificato verso le 10 di mattina, all'altezza dell'Albergo Ginevra all'inizio di Roncone .

La vettura, diretta alla volta di Bondo, stava viaggiando a velocità ridotta e quindi anche l'impatto è risultato contenuto.

 

 

 

More Articles ...

Page 1 of 4