05
Wed, Oct

Si parlerà di salvaguardia e valorizzazione delle testimonianze della Grande Guerra in alta quota, sul territorio e nei musei sabato – 10 settembre, a partire dalle ore 9.30 – al teatro parrocchiale di Spiazzo Rendena, in un convegno organizzato dal Centro Studi Judicaria in collaborazione con il Comune di Spiazzo, il Parco Naturale Adamello Brenta, l’Apt Madonna di Campiglio, Trentino Marketing, l’Associazione Museo della Guerra Bianca Adamellina “Recuperanti in Rendena” e le diverse realtà del mondo culturale, museale e associativo che si occupano di questo aspetto così determinante per la storia, l’identità, ma anche il paesaggio e gli ambienti naturali del Trentino. L’appuntamento si articolerà in due sessioni, una mattutina, dalle 10 alle 12.30, e una tavola rotonda pomeridiana, dalle 15.30 alle 17.00. Dalle 14.30 alle 15.30 è prevista inoltre la visita al Museo della Guerra Bianca Adamellina. Molti gli esperti e gli studiosi coinvolti, ma anche i rappresentanti degli enti e delle istituzioni che a vario titolo contribuiscono alla tutela e alla valorizzazione delle testimonianze della Prima Guerra Mondiale presenti sia in alta montagna che sui fondovalle e nei musei: trincee, camminamenti, forti e altre infrastrutture belliche, resti degli armamenti, delle dotazioni militari, degli oggetti che caratterizzavano la vita quotidiana condotta dai soldati. Tutte cose cariche tutt’oggi di un’eccezionale valenza non solo storiografica ma anche emotiva, e che ci parlano di vicende ormai lontane, che però non vanno mai dimenticate. Anche rivolgendosi alle nuove generazioni.

Il Centro Studi Judicaria ha deciso di dedicare il 2022 all’ampio tema dei musei del territorio judicariense. L’obiettivo condiviso da tutte le sezioni e dai partner coinvolti nelle iniziative è quello di valorizzare l’esperienza dei musei locali, delle realtà che li gestiscono, delle amministrazioni di riferimento, degli enti a vario titolo interessati, trovando connessioni con l’attività di ricerca e divulgazione culturale del Centro.

In questo contesto ha preso corpo l’idea di organizzare una giornata di studi che riportasse l’attenzione sulle testimonianze della Grande Guerra e sul ruolo dei musei come luoghi della memoria, della conservazione ma anche dell’educazione delle giovani generazioni. Questo approccio si è allargato inoltre al progetto che parallelamente il Parco Naturale Adamello Brenta e l’ApT Madonna di Campiglio hanno iniziato a sviluppare, riguardante la cura dei territori direttamente interessati alle vicende belliche e dove giacciono tutt’oggi molte delle testimonianze della Grande Guerra, a partire dalla sentieristica e dalle infrastrutture che possono rendere questi luoghi più facilmente accessibili.

La giornata del 10 settembre, si concentrerà non tanto delle specifiche attività di recupero, salvaguardia e ripristino delle vestigia della Grande Guerra ubicate alle alte quote e sui ghiacciai del nostro territorio (in termini descrittivi) ma, piuttosto sulle attività di valorizzazione di questi siti (in termini più narrativi) e sulla relazione che intercorre fra queste iniziative e il ruolo dei musei locali, quali custodi della memoria storica e collettiva. Il tutto senza dimenticare il contesto storico e geografico entro cui sono collocati questi interventi, e quindi le interconnessioni fra l’alta montagna, spesso più difficilmente accessibile, e le realtà di fondovalle, nonché gli aspetti riguardanti la promozione territoriale, che interessano tutti i soggetti coinvolti.

Alt(r)e Storie. Salvaguardia e valorizzazione delle testimonianze della Grande Guerra in alta quota, sul territorio, nei musei.

Sabato 10 settembre 2022, Spiazzo, teatro parrocchiale 

 

Programma 

9:30-10:00 registrazione 

10.00-12.30 | Sessione mattutina

Saluti istituzionali 

 

Interventi

Archeologia della Guerra Bianca. Recupero di memorie sepolte e identità perdute 

Cristina Bassi, Funzionario archeologo della Soprintendenza per i Beni culturali della Provincia Autonoma di Trento 

Carè Alto e Corno di Cavento. Interventi di recupero in quota e prospettive 

Marco Gramola, Commissione Storico-culturale e Biblioteca della SAT

Trincee di pace. Escursioni sui luoghi della Grande Guerra 

Giovanna Molinari, Assessore del Parco Naturale Adamello Brenta

Frank Salvadori, ApT Madonna di Campiglio

Un patrimonio non solo da conservare: le strategie di valorizzazione, il ruolo delle reti e dei musei.

Giuseppe Ferrandi, Direttore Fondazione Museo Storico del Trentino

Modera: Marco Pontoni, responsabile ufficio stampa del Parco Naturale Adamello Brenta

 

 

 

14.30-17.00 | Sessione pomeridiana 

14.30-15.30 | Visita al Museo della Guerra Bianca Adamellina "Recuperanti in Val Rendena" 

A cura dell’associazione Museo della Guerra Bianca Adamellina "Recuperanti in Val Rendena". La visita è riservata ai partecipanti al convegno.

15.30-17.00 | Tavola rotonda >> 

Museo della Guerra Bianca Adamellina "Recuperanti in Val Rendena"

Museo Grande Guerra in Valle del Chiese

Mostra permanente “Il cannone venuto dal ghiaccio… frammenti di vita, di guerra e di morte” Giustino

ParcoForte Ampola (Storo)

Guide Alpine della provincia di Trento

Associazione Accompagnatori di Media Montagna della Provincia di Trento

Modera: Maddalena Pellizzari, responsabile sezione “Storia antica, medievale, moderna e contemporanea” del Centro Studi Judicaria 

Entrata libera.

 

SPIAZZO. Sarà inaugurata il 21 dicembre e sarà visitabile fino al 10 gennaio 2022 nella bellissima sala multifunzionale della l’A.P.S.P. “S. Vigilio” di Spiazzo la mostra di arti visiveScintille di bellezza” che vedrà la partecipazione di numerosi artisti di varia provenienza e diversa forma espressiva.

 

 

L'area delle arti visive è estremamente ampia, definibile in tal modo qualunque forma artistica che abbia come risultato un oggetto visibile.

Sarà dunque possibile vedere accanto alle opere tipicamente pittoriche, fotografie, illustrazioni a matita o a china, ma anche affascinanti creazioni di lana feltro su tela o di riciclo creativo con tappi di plastica.

La mostra curata da Giuseppe Camera, promotore e anch’egli artista, raccoglie il desiderio di un ideale ritorno alla bellezza, ovvero, di ricerca di ciò che appare o è ritenuto bello ai sensi e all'anima.

Ideale condiviso e fortemente voluto dal direttore della RSA dott. Roberto Povoli e dalla presidente del CdA sig.ra Giovanna Tomasini.

L’impegno della amministrazione della Casa di Riposo, specie in questi momenti, è di favorire iniziative capaci di riportare “normalità”. All’idea che “il brutto”, inteso come il momento che stiamo vivendo con la pandemia, sia capace di contagiare negativamente le nostre vite così velocemente, appare doveroso proporre un percorso di ricerca di bellezza da portare agli ospiti residenti.

Con iniziative che riescano in qualche modo a entrare nel loro animo ed essere capaci di donare serenità e alleviare, per quanto possibile, il senso di isolamento affettivo.

L’arte e chi si fa veicolo di bellezza, come sono gli artisti presenti in questa mostra, è fondamentale; non solo per affrontare al meglio momenti così drammatici ma anche di conservare la voglia di cercare bellezza in ogni angolo ancora a lungo.

Un doveroso e sentito ringraziamento va ai “maestri d’arte” partecipanti che hanno accolto l’invito di Giuseppe Camera a partecipare a questa iniziativa: Aldo Fabbro, Udalrico Gottardi, Gianpaolo Antolini, Vigilio Viviani, Patrizia Antoniolli, Katherine Cid, Massimo Ceccherini, Alma Povinelli, Terri Maffei Gueret, Luisella Pretti, Pino Mele, Roberta Binelli, Jarka Prasek.

 

La mostra sarà visitabile su appuntamento chiamando il numero 338 1319395 è consentito l’ingresso solo ai possessori di green pass.

 

SPIAZZO. Il Centro Studi Judicaria in collaborazione con il Museo della Grande Guerra Bianca Adamellina di Spiazzo e la Pro Loco di Spiazzo invita alla serata di presentazione della ricerca e del volume “Memorie della Grande Guerra. Censimento dei monumenti ai caduti nelle Giudicarie”.

Appuntamento questa sera – venerdì 27 agosto – ad ore 20.30 a Spiazzo tensostruttura zona sportiva. Obbligatorio green pass e mascherina. Maggiori info alla pagina Facebook.

 

 

SPIAZZO. L'incidente è avvenuto attorno alle ore 13.00 di oggi, domenica 16 maggio. Un violento frontale ha coinvolto due vetture e tre persone, oltre alle ripercussioni sul traffico.

 

Le dinamiche sono da accertare ma sembra – anche secondo quanto riportato da Il Dolomiti – che un'auto scendendo da Pinzolo in direzione di Tione, svoltando all'altezza dell'incrocio al Municipio, si sia scontrata con una che saliva in senso opposto.

 

 

 

L'impatto è stato talmente violento che una delle due vetture è finita sopra l'aiuola dell'incrocio: sul posto i Vigili del Fuoco, i sanitari e le forze dell'ordine. Una delle tre persone coinvolte è stata portata all'ospedale di Tione.

More Articles ...

Page 1 of 5