18
Tue, May

Ritrovate e restituite le due ante rubate nel 2018 presso la chiesa di Lodrone: nelle ricerche anche la trasmissione “Chi l'ha visto?”

Storo
Typography

 

STORO. Nei giorni scorsi - presso la caserma carabinieri di Storo - alla presenza del reverendo arciprete don Andrea Fava e del legale incaricato dalla Parrocchia, avvocato Luca Turinelli, i militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Monza hanno provveduto a riconsegnare alla Parrocchia di Lodrone le due ante da tabernacolo rubate nella medesima chiesa il 27 dicembre 2008.

 

Ebbene, gli sportelli di tabernacolo trafugati, dipinti ad olio su rame datati 1721, sono attribuiti a Nicolò Dorigati, pittore preferito dal canonico Carlo Ferdinando Lodron; lo stemma e le iniziali del prelato "C(arlo) F(erdinando) C(onte) L(odron)" compaiono in basso nei due sportelli.

I soggetti rappresentati nelle due opere sono: "Sacra famiglia con Sant'Anna in gloria e Sant'Alessandro di Nicomedia" e "Santi in Convegno che contemplano la Madonna in Gloria e la Trinità". Il valore di ciascun sportello dovrebbe approssimativamente aggirarsi intorno ai 12.000-15.000 Euro.

 

 

Si tratta di un importante ritrovamento, reso possibile grazie anche alla collaborazione della trasmissione Chi l'ha Visto, attivata nel 2019 ad iniziativa del lodronese Italo Danieli, un tempo bandiera del calcio storese.

 

La parrocchia dell'Annunciazione di Lodrone intende pubblicamente ringraziare i militari dell'Arma, sia della locale stazione che del Nucleo TPC che si sono occupati dell'inchiesta, il sostituto procuratore di Brescia dr. Cassiani, il sig. Italo Danieli che ha sollevato il caso alla popolare trasmissione televisiva, oltre a tutti coloro si sono prodigati ed attivati per consentire di recuperare le preziose ante, che erano state restaurate proprio poco prima del furto.