18
Tue, May

A Tione un curioso collegamento con il “Sentiero Biodiverto”

Tione
Typography

TIONE DI TRENTO. Realizzato qualche anno fa, questo sentiero – che collega le Scuole Superiori (Istituto d’Istruzione “Lorenzo Guetti”) alla località artigianale di Vat – è divenuto ormai un passaggio obbligato per chi volesse raggiungere a piedi questa zona.

 

 

L'idea della realizzazione di questo sentiero e stata portata avanti dagli studenti e docenti dell'Istituto d’Istruzione Lorenzo Guetti a Tione di Trento. Il suo nome è davvero tutto un programma: infatti si chiama “Sentiero Biodiverto”, dove al centro di tutto ci sta la scoperta graduale e affascinante della ‘biodiversità’.

Percorrendolo investigherete sugli animali, cercando di trovare le loro tracce, scoprirete come si può favorire l'aumento di nascite di uccelli e la presenza di mammiferi volanti mangia-zanzare. Le installazioni (pannelli descrittivi) sono pensate per far svolgere osservazione attività a piccole grandi visitatori.

Imparerete, divertendovi, alcune cose sulla biodiversità alcune definizioni. Biodiversità, parola inventata nel 1980 da Tom Lovejoy un biologo americano la biodiversità e la varietà della vita sulla terra include tutti gli organismi, le specie e le popolazione la variabilità genetica tra questi e loro insiemi complessi di comunità ed ecosistemi (Ecosistem 2010 United Nations Environment Programme).

 

Questo Sentiero è stato progettato e realizzato dal Servizio per i Sostegno Occupazionale e la Valorizzazione Ambientale della Provincia Autonoma di Trento. Hanno collaborato per la sua realizzazione: Il Servizio Ambientale ed Aree Protette della PAT, l’Università Popolare Trentina di Tione, i Vivai di Mattarello e del Casteller che hanno fornito le piante, il Comune di Tione di Trento che ha seguito l’iter del Progetto, il Parco Adamello Brenta Geopark per la consulenza geologica, la Rete delle Aree Protette Alto Sarca e Lagorai Pietre che ha fornito il servizio di spaccatura delle rocce del “Quadro di rocce”.

Il sentiero, che si snoda a zig zag lungo il crinale della costa sotto le Scuole Superiori, è un’occasione per conoscere e approfondire tematiche sulla Natura, insomma una lezione - ‘multidisciplinare’ all’aperto - di scienze.