20
Mon, May

E' caduta la copertura a Paghera, luogo di ritrovo della Storo di un tempo

Storo
Typography

 

STORO. Quella copertura a Paghera, a qualche centinaia di metri dopo Faserno in direzione di Vacil, era stata realizzata alla fine degli anni 90’ ma ieri l’altro è crollata. Fortunatamente, rispetto solo a qualche giorno fa, non erano presenti persone che di solito in questo periodo erano solite sostare per un pranzo alla staffa.

 

 

Qualcuno parla di cedimento del sottofondo, altri sostengono che la travatura che sosteneva il tetto abbia ceduto. Sta di fatto che con il crollo di quel punto di ritrovo se ne va anche un pezzo di storia storese.

A Paghera, negli anni passati, la Storo che contava era solita in estate ricompattarsi per trascorrere ore e gustare polente. Erano gli anni delle Tre Croci tanto care a storesi e valligiani. In quelle occasioni, al di là del Cappuccino e capitano delle fiamme gialle padre Giorgio Valentini e al presidente della Regione Tarcisio Andreolli, c'era persino lassù sia il compianto giornalista palermitano e inviato Rai da Londra, Sandro Paternostro, che anche il cardinale colombianio alla Famiglia Trujlio Lopeza, legato a Storo e amico tramite Angelo Ferretti.