24
Fri, Jun

A Storo la Processione del venerdì Santo con i “Batedùr de bore”

Storo
Typography

 

STORO. “Non appena il Consiglio dell’Unità Pastorale Madonna dell’Aiuto ha confermato che si possono riprendere le processioni, pur con le mascherine anti Covid, subito a Storo si è sparpagliato il passaparola fra i gruppi spontanei della storica processione delle bore. Su coordinamento del Gruppo “I Batedùr de bore”, i Merecani, e gli animatori e adolescenti dell’oratorio si sono mobilitati per preparare al meglio la processione 2022: prima per maltempo e poi per normative covid manca da tre anni.” A parlare sono i coniugi Davide e Mariella Bonomini ai quali fa riferimento la Via Crucis storese.

 

 

Stessi copione e partiture anche se stavolta qualche restrizione è stata adottata. Si ritorna quindi a percorrere le vie del paese sostando alle 12 stazioni viventi, accompagnati dal Coro parrocchiale e dalla liturgia tipica della via Crucis preparata dall’Unità Pastorale. I tanti gruppi spontanei che ad ogni crocicchio, piazza o avvolto, illuminano e curano le dodici tappe della via dolorosa. Oltre ai gruppi parrocchiali, quindi, per questa speciale occasione, collabora un po’ tutta la borgata storese, dalla Società Americana con i gusci di lumaca e il servizio alla statua della madonna Addolorata e alla grande croce illuminata, ai giovani de “I batedùr de bore” che da un mese si preparano con le prove al “martello e martì” e poi ai tanti gruppi di volontariato e di amici di contrada che collaborano per allestire le varie stazioni, compresi i nonni vigile, i Vigili del Fuoco, la Polizia locale e i Carabinieri in congedo, tutti insieme per far sì che la processione si svolga ordinatamente e in sicurezza.

Appuntamento quindi a Venerdì 15 aprile 2022 con inizio in chiesa, dove ci sarà la prima e l'ultima stazione, ad ore 20,30. Si raccomanda a tutti il rispetto del momento Sacro e l’uso corretto della mascherina pur se all’aperto in quanto celebrazione aperta a tutti e quindi con obbligo di mascherina tutt’ora vigente.