25
Fri, Sep

La Scuola Musicale Giudicarie nonostante il Covid-19: “Note d'Estate open air di borgo in borgo”, inaugurazione con Lucrezia Slomp

Sella Giudicarie
Typography

BREGUZZO. Di necessità virtù come dice il proverbio: la musica ritorna dopo il sofferto silenzio dei giorni dell’emergenza, trovando, grazie alla sensibilità delle amministrazioni civiche del Comune di Sella Giudicarie e degli operatori culturali nel nome della Scuola Musicale Giudicarie, spazi nuovi all’aperto dove sperimentare una diversa modalità d’ascolto nel rispetto delle normative antivirus. Così la rassegna di musica classica “Note d'Estate” che si svolgeva nella Chiesetta di Sant’Andrea a Breguzzo si è spostata all’aperto, open air, cercando luoghi alternativi, angoli raccolti e suggestivi dei borghi componenti il Comune di Sella Giudicarie dove incontrare quel pubblico di giudicariesi e di turisti, che alla cameristica si era avvicinato numeroso e con grande interesse negli anni scorsi. Selezionati appuntamenti (quattro) raccolti nella settimana ferragostana in una sorta di minifestival classico da ascoltare sotto le stelle.

 

Ad inaugurare la rassegna musicale estiva di Scuola Musicale Giudicarie “Note d'Estate open air di borgo in borgo”, giovedì 6 agosto alle ore 21,00, vicino alla fontana di piazza Garibaldi a Breguzzo, sarà la pianista ***Lucrezia Slomp, con un programma di massimo impegno tecnico ed interpretativo comprendente la Sonata in si min. di Liszt e la seconda Sonata di Rachmaninov.

 

Il secondo appuntamento musicale è previsto il 9 agosto alle ore 21.00 nella piazzetta della Chiesa di Lardaro con il Trio d’archi Tau che omaggerà Beethoven nel centocinquantesimo dalla nascita affiancandolo a due pagine di Donhanj e Francaix.

 

Il 12 agosto invece, sempre alle ore 21.00, nella suggestiva cornice della piazzetta antistante la Chiesa di Bondo il soprano Irene Bottura con il baritono Andrea Zaupa e il pianista Tullio Garbari daranno letteralmente voce e suono a grandi arie del melodramma italiano.