25
Sat, Jun

A caccia dei fondi Pnrr per l'acquedotto di Porte di Rendena  

Porte di Rendena
Typography

 

PORTE DI RENDENA. Porte di Rendena prosegue nei suoi interventi finalizzati alla riduzione delle perdite, alla digitalizzazione e al monitoraggio degli acquedotti comunali, al fine di rendere più efficace ed efficiente il servizio, oltre che per preservare e valorizzare nel miglior modo possibile il bene "acqua", sempre più prezioso. «Questi interventi – spiega la giunta - possono essere oggetto di richiesta di finanziamento sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr)».

 

 

Per questo è necessario procedere all'elaborazione degli atti per la presentazione della richiesta di finanziamento, affidando questo compito alla Geas Spa che - da molti anni - è incaricata del controllo e manutenzione degli acquedotti comunali e, quindi, dispone di tutti i dati che servono in tal senso. È dunque in grado di produrre i documenti nel rispetto dei tempi strettissimi posti per la presentazione delle richieste di finanziamento.

 

Il Comune di Porte di Rendena è socio di Geas con una quota del 2,12% del capitale sociale e la giunta ha approvato una convenzione, relativa alla progettazione preliminare, con un impegno di spesa di € 9.472,90 Euro.