19
Wed, Jun

Tutti in pista “in famiglia” con Ski family in Trentino. Paga un genitore o un nonno e i figli e i nipoti under 18 sciano gratis

Pinzolo
Typography

 

Trascorrere una giornata insieme in famiglia nelle splendide montagne del Trentino e scoprire sempre nuove stazioni: questo è la finalità del progetto Ski family. Quest’anno l’agevolazione tariffaria compie 13 anni e la sua formula base, ormai collaudata – accesso agli impianti di risalita al solo costo dello skipass di un genitore, mentre i figli under 18 sciano gratis – si arricchisce da quest’anno di numerose novità. Innanzitutto l’estensione di Ski family ai nonni, che possono così accompagnare i loro nipoti a sciare al posto dei genitori, beneficiando della riduzione tariffaria: una scelta di attenzione della Provincia autonoma di Trentoal sostegno della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle famiglie e un atto concreto per affermare ancora una volta che il Trentino vuole dimostrarsi un territorio “a misura di famiglia”.

 

 

 La stagione invernale prosegue rinnovando il pacchetto con l’offerta tariffaria di Ski family, che va a sostenere le famiglie con figli minorenni. La promozione permette l’accesso al solo costo dello skipass a tariffa piena di mamma o papà, mentre i figli fino a 18 anni, non compiuti, sciano gratuitamente. Il requisito essenziale è che la famiglia si accrediti sul sito www.skifamilyintrentino.it, scarichi il voucher e si presenti compatta all’impianto di risalita.

Le novità della tredicesima edizione: la promozione di “Ski family” si applica alle famiglie residenti (che devono essere in possesso dell’EuregioFamilyPass), e alle famiglie non residenti in Trentino. Novità di questa edizione è la speciale promozione tariffaria dedicata alle famiglie dei dipendenti delle aziende non trentine certificate Family Audit e ai residenti dei comuni italiani certificati “Family in Italia”.

Sono quattro le società sciistiche aderenti: Lagorai/Passo Brocon, Pinzolo, Pejo, Monte Bondone che attendono genitori, figli e nonni per la stagione invernale 2023. Ecco le loro testimonianze: Eliana Carlin, referente di Funivie Ski-Lagorai spa “siamo occupatissimi sugli impianti e siamo contenti di aver aderito alla formula fin dal primo anno perché questa politica si sposa con altre iniziative che promuoviamo durante la stagione per le famiglie. È per noi fondamentale che lo sci sia vissuto soprattutto dalle famiglie trentine, oltre che da quelle di turisti. Quest’anno abbiamo organizzato corsi di sci con noleggio gratuito e hanno aderito 400 bambini grazie al sostegno dei comuni che si sono fatti carico dei costi di trasporto e delle scuole che hanno promosso i corsi a prezzi agevolati”.

“E’ il nostro tredicesimo anno con Ski family – ha commentato Andrea Pedretti dell’Ufficio Marketing Funivie Pinzolo spa - abbiamo fatto parte dalla prima edizione e aderiamo anche al Distretto famiglia Val Rendena in quanto la nostra stazione è attenta al benessere delle famiglie. Crediamo nella valenza di questo progetto per aiutare le famiglie a sciare a costi vantaggiosi e a trascorrere una giornata assieme”. Simone Pegolotti, direttore di Pejo Funivie spa ha ricordato che “abbiamo incorociato le nostre esigenze con questo progetto e abbiamo già ricevuto parecchie richieste perché è una iniziativa conosciuta e consolidata sul territorio ed è uno sforzo che facciamo volentieri”. Infine, Fulvio Rigotti, presidente di Trento Funivie Monte Bondone, ha detto: “la nostra stazione attira un target ben preciso di clientela visto che è formata per il 60% da bambini e giovani sotto i 18 anni. Ski family è una importante occasione per la Provincia autonoma di Trento che offre, anche grazie a questa ennesima iniziativa, una bella immagine di “provincia amica delle famiglie”.