18
Tue, May

Lo spettacolo dei fuochi nei frutteti e la preoccupazione dei soci della Copag di Dasindo

Esteriori
Typography

 

Tutto il Trentino ha registrato le basse temperature delle scorse notti, unite al forte vento: l'evento non ha risparmiato le Giudicarie.

 

Ad essere colpito in particolar modo è il mondo agricolo, con colture come il melo o il ciliegio attualmente vicine alla fase di fioritura.

 

Le paurose gelate notturne stanno mettendo significativamente alla prova la tenacia dei nostri cerasicoltori - commentano dalla cooperativa agricola Copag di Dasindo nelle Esteriori. - La temperatura scende di alcuni fatidici gradi sotto lo zero termico. Le gemme degli alberi da frutto non resistono alle basse temperature e 'bruciano', vanificando così la nascita del fiore e la conseguente raccolta estiva. I bruschi picchi di basse temperature rischiano di mandare inevitabilmente a monte investimenti, fatiche e speranze. I nostri contadini lavorano notte e giorno, senza riposo, nel tentativo di salvare i propri impianti dal freddo.”

 

Per far fronte alla problematica, si ricorre a sistemi di prevenzione come impianti antibrina o l’accensione di stufette a pellet o ancora di candele di paraffina. Ed è così che da giorni appaiono le incantevoli fiaccole ad illuminare i frutteti.

“Spettacolare! ..è indiscutibile! - ancora dal Lomaso - Ma speriamo sia stato l'ultimo grande show di questa primavera!”