17
Wed, Apr

Intervento 19: quattro le squadre al lavoro con 31 lavoratori. Al via il progetto gestito dalla Comunità delle Giudicarie in collaborazione con i Comuni di Sella Giudicarie, Borgo Làres, Tre Ville e Porte di Rendena

Giudicarie
Typography

Anche nel 2020, nonostante le difficoltà legate all’emergenza Corona virus, dalla settimana prossima  inizieranno i lavori relativi all’Intervento 19 – “Progetti per l’accompagnamento all’occupabilità attraverso lavori socialmente utili” – per l’impiego di soggetti deboli in iniziative di utilità collettiva, in base ad un progetto attivato dalla Comunità delle Giudicarie in collaborazione con i Comuni di Sella Giudicarie, Borgo Làres, Tre Ville e Porte di Rendena, approvato in via preliminare dall’Agenzia del Lavoro.

 

L’Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Occupazione, Walter Ferrazza, illustrando il progetto avviato dalla Comunità intende sottolineare: “Quest’anno l’occupazione nei lavori socialmente utili rappresenta un intervento ancora più strategico, se consideriamo le difficoltà che sono state evidenziate nel mercato del lavoro in conseguenza della chiusura di molte attività soprattutto nel settore turistico e commerciale. Un impegno rispettato che, anche per quest’anno, è pronto a dare risposta occupazionale fin dal mese di maggio a 31 famiglie della Comunità”.

 

Per l’anno in corso la Comunità delle Giudicarie ha affidato alla Cooperativa Lavoro, con sede in Borgo Làres, in seguito ad un confronto concorrenziale, l’attuazione del progetto di intervento che prevede l’assunzione di 31 lavoratori disoccupati, per la durata di 7 mesi, da metà maggio a dicembre, suddivisi in quattro squadre comunali impegnate nei Comuni sopra citati, per una spesa complessiva di circa 350.000 Euro, coperta per il 70% dall’Agenzia del Lavoro e per la rimanente quota dai Comuni interessati.

 

Inoltre la Comunità ha promosso lo stanziamento di un fondo straordinario, che può contare su un budget di altri 300mila Euro a carico del proprio Bilancio, che ha consentito quest’anno di inserire complessivamente una sessantina di lavoratori nelle squadre gestite dai Comuni e di tre Apsp giudicariesi.