Seconda edizione di “Bolbeno in Fiore”: vincono Anna Pederzolli per la sezione “Orti” e Maddalena Bertolini per “Balconi e Giardini fioriti”

Borgo Lares
Typography

 

BORGO LARES. La 2a edizione del Concorso “Bolbeno in Fiore” si è conclusa con un grande successo di partecipazioni e la premiazione che ha avuto luogo in piazza giovedì 5 agosto. Il presidente della Pro Loco Roberto Marchetti ha ringraziato i partecipanti che quest’anno sono stati quasi una trentina, per l’esattezza 24, che hanno realizzato composizioni floreali all’esterno delle proprie abitazione e 3 che hanno partecipato nella sezione Orti, una novità proposta dalla Pro Loco che amplia la panoramica artistico-creativa dei cittadini di Bolbeno.

 

La giuria composta da: Udalrico Gottardi, Amedeo Marchetti e Stefania Riccadonna, ha valutato le composizioni floreali: balconi, angoli e composizioni floreali, tenendo presente alcuni criteri, quali: l’effetto cromatico, l’armonia della composizione, eventuali elementi non vegetali presenti: come statuette, fontanelle, lanterne… e infine l’originalità.

Nel complesso ha espresso un giudizio lodevole per l’iniziativa che per il secondo anno consecutivo ha saputo coinvolgere l’intero paese nell’allestimento di balconi e angoli ricchi di fascino e creatività.

 

Ecco i premiati, per la sezione Orti: vince il primo premio la signora Anna Pederzolli che, si legge nella motivazione stilata dalla Giuria: “…La messa a dimora delle piante da orto dimostra una conoscenza acquisita con l’esperienza degli anni, collocando i pomodori in una serra che li tiene riparati da pioggia o grandine, permettendo in questo modo di crescere rigogliosi. Inoltre … le piante di patate, di fagioli e di zucchine dimostrano una maturazione lussureggiante”.

 

 

Mentre nella sezione “Balconi e Giardini fioriti” il primo premio è stato assegnato alla signora Maddalena Bertolini con 44 punti e la seguente motivazione: “La composizione ‘scaligera’ in questo caso ben si addice a creare una combinazione gradiente e ricca di suggestioni. A cominciare dagli elementi non floreali: le gabbiette in legno con la porta spalancata – come lo è anche la porta d’ingresso alla casa – danno un senso molto cordiale d’apertura verso che passa…”

 

Al secondo posto Debora Monfredini con 42 punti. Nella motivazione si legge: “…Una miriade di petali coloratissimi dai gerani alle surfinie e petunie nei vasi e ciotole disposte su più file in modo armonioso in una prospettica composizione, dove trovano posto anche delle simpatiche lanterne con un fiocco bianco…”

 

E al terzo posto si classifica Monica Cavallaro con 39 punti. “…L’armonia cromatica e la disposizione di accessori quali: il tavolino e le sedie in ferro battuto, ne fanno una composizione molto gradevole e ben bilanciata.

 

La scritta sulla porta d’ingresso: “Famiglia: dove il cuore trova casa” con stampigliati, sopra quattro cuoricini, i nominativi della famigliola…”

 

Nel corso della Premiazione sono state visualizzate su grande schermo le oltre 100 fotografie che illustravano le belle composizioni floreali e le panoramiche degli orti con scatti fotografici di effetto realizzati da Udalrico Gottardi.

In foto collage dei vincitori: in alto a sinistra il primo premio "Balconi e Giardini fioriti" di Maddalena Bertolini; in alto a destra il secondo premio di Debora Monfredini; in basso a sinistra il terzo premio di Monica Cavallaro; in basso a destra il primo premio "Orti" di Anna Pederzolli.